Istruzione Parentale

Come mai hai scelto Istruzione Parentale?

Come mai hai scelto di l’Istruzione Parentale? Questa è la domanda che mi si pone maggiormente …

Non esiste una risposta sola per questa domanda in realtà. Sin da bambina mi è sempre piaciuto apprendere, conoscere, scoprire. Avevo molta difficoltà a gestire l’ambiente scolastico però.

Faticavo a stare immobile dietro un banco, avevo ansia nell’affrontare interrogazioni e compiti in classe. Ansia che poi mi si ripresentava anche ai tempi dell’Università.

E poi quei voti, quel sistema di valutazione in cui non mi ritrovavo mai, finivo sempre per inseguire una valutazione che fosse almeno di un certo tipo piuttosto che al di sotto, per non deludere.

In ultima analisi ma di primaria importanza c’è anche il discorso sull’apprendimento libertario e tarato su tempistiche ed interessi del bambino.

Noi preferiamo non inseguire un programma; io ho in mente ciò che entro maggio va portato a termine ed entro quel mese lavoriamo intrecciando le materie con argomenti e laboratori.

La mia principale volontà è che i miei figli riescano a comprendere ciò che affrontiamo, ponendosi delle domande e talvolta riuscendo anche a trovare le risposte da soli. Seguendo il loro istinto e quanto appreso.

Potrebbe sembrare semplice, ma effettivamente è un lavoro molto difficile; a dirla tutta più difficile per me in quanto adulta piuttosto che per loro, la cui mente libera da schemi e preconcetti riesce ad estendersi enormemente.

Così le nostre giornate prevedono sempre una parte più impegnativa e qualcosa che loro scelgono in base ai loro interessi, cercando di non eccedere mai con il carico e lasciando ampio spazio alla creatività.

In definitiva per rispondere alla domanda: come mai hai scelto Istruzione Parentale? … Direi che la risposta più vicina è: mi è parsa la soluzione più vicina all’approccio genitoriale che abbiamo adottato con i nostri figli.

Un approccio basato sull’ascolto dei bisogni, delle tempistiche e degli interessi del bambino, di cui ci facciamo carico noi genitori.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *