Istruzione Parentale

Domande e programmi: si avvicina l’ora X …

Eh sia! Domande e programmi: si avvicina l’ora X … Come ogni fine aprile arriva il momento di mandare la lista degli argomenti da corredare alla domanda per l’esame di idoneità.

Più passano gli anni e più mi accorgo che siamo sempre noi genitori ad essere in ansia …

Cosa scrivo? Scrivo tutto, scrivo poco, faccio una relazione, non la faccio … non metterò in difficoltà mio figlio?!

Una serie di domande che arrovellano i cervelli h24 di questi genitori senza sonno.

Quest’anno: due dichiarazioni, due domande, due differenti programmi … laboratori differenti. Ammetto che ho avuto diverse volte momenti di sconforto.

Ci hanno pensato i miei figli a farmi riprendere subito. Il grande ormai posso dire di conoscere i suoi tempi e i sui modi, il piccolo con cui non avevo mai affrontato l’istruzione parentale, mi ha lasciata stupita più e più volte durante questi mesi.

Lui piccolo taciturno, sempre in ascolto e dalla risposta pronta, anche rispetto alle domande fatte al fratellone.

Ha imparato molto di più ascoltando me che parlavo, rispetto a quanto abbia mai fatto da solo esercitandosi.

A dispetto di tutte le fisime, i complessi, le ansie, le preoccupazioni che proviamo noi genitori homeschoolers, i bambini sviluppano attitudini e capacità senza nemmeno accorgersene.

Allora siamo pronti per i ripassoni, gli ultimi esercizi per fissare i concetti, mentre io cerco di tenere a bada l’ansia per la data che si avvicina.

Come già l’hanno scorso avevo preventivato molte visite e uscite, che poi sono state rimandate; anche questa volta abbiamo optato per scelte differenti. Moltissimi laboratori online, uscite più ludiche che didattiche in questo periodo di bella stagione.

Allora pile di libri che abbiamo usato per la bibliografia, elenco di argomenti trattati, due firme e via!

Pronti per questa nuova avventura; per il maggiore siamo al terzo, per il mezzano siamo al primo. Felice di avere il suo fratellone accanto in questo percorso.

Li vedo crescere e maturare, uniti, complici, amorevoli e mi commuovo ogni volta che si aiutano a vicenda.

Resta una scelta di grande responsabilità, una scelta che ti mette in discussione ogni minuto della giornata, ma ripaga tutto l’impegno che ci mettiamo giorno dopo giorno.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *