Istruzione Parentale

IP: ma voi come organizzate le giornate?

Ma voi come organizzate le vostre giornate? Questa è a domanda che ci rivolgono più spesso sapendo che facciamo Istruzione Parentale.

A dire il vero, inizialmente era un argomento che metteva in ansia anche la sottoscritta; soprattutto negli anni precedenti l’inizio vero e proprio, mi basavo sul concetto di istruzione scolastica, quindi effettivamente scandita da orari e tempistiche.

In realtà ho imparato cimentandomi che meno programmo e meglio vivevamo tutti quanti, ho capito che se avessi dovuto rincorrere il tempo e i programmi: avrei finito per odiare io e far odiare ai bimbi quanto apprendevamo.

Quindi per rispondere alla domanda d’introduzione: tengo a mente un’idea di massima di ciò che dobbiamo portare avanti e la sviluppo man mano che passano i giorni. Noi per esempio non abbiamo giorni di vacanza fissi, potrebbe succedere che la domenica ci mettiamo a studiare mentre il martedì mattina decidiamo di dare precedenza ad altro, che non sia necessariamente l’istruzione.

Tante volte capita che di mattina seguiamo qualche laboratorio; al momento ci siamo appassionati tantissimo a quelli che trattano la storia dal punto di vista archeologico, quindi tonnellate di plastilina, fogli, tempere e via di creatività. Spesso gli argomenti sono relativi ai temi affrontati nell’anno, altre volte sono successivi, ma a noi non interessa, li teniamo lì per portarli all’esame oppure li integriamo l’anno seguente con altro materiale.

Molto interessanti anche le attività in lingua straniera, abbiamo fatto dei bellissimi lavori per Halloween in francese e per il Thanksgiving in inglese. Di tanto in tanto con il sole caldo, verso metà mattina prendiamo le biciclette e ci facciamo un bel giro intorno a casa, così dopo pranzo nel pomeriggio leggiamo un po’ o scriviamo qualche bel racconto.

In conclusione: pochissimi orari e vincoli, nessun calendario specifico e molta libertà di apprendimento. Noi abbiamo trovato la nostra formula che funziona, non ci crea ansie e ci permette di lavorare in serenità.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *