Cucina

Pizzoccheri vegani alla mia maniera

Questa ricetta è una rivisitazione in chiave vegana della tradizionale valtellinese. Dopo averli assaggiati nella versione originale proprio nel loro luogo di nascita, ho provato a variare leggermente la ricetta e ho creato i Pizzoccheri vegani ‘alla mia maniera’. Noi non siamo vegani, ma la mia cucina prevede piatti di ogni genere, e durante la settimana almeno 4 pasti sono del tutto vegani.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr Pizzoccheri biologici
  • 200 gr di verza biologica
  • 200 gr di patate
  • stracchino vegano spalmabile
  • pane grattuggiato qb
  • olio evo qb

Lavare le patate e farle bollire con la buccia per almeno 25/30 minuti; lavare la verza e metterla a sbollentare in acqua già bollente per una decina di minuti. Una volta cotti scolare e lasciare raffreddare da parte, non buttare l’acqua di cottura delle verze.

Una volta raffreddate le verdure sbucciare e tagliare a cubettini le patate e a striscioline la verza. Portare a bollitura l’acqua di cottura delle verze, nel frattempo in una pentola mettere un po’ d’olio evo e versare le verdure precedentemente tagliate.

Aggiungere i pizzoccheri alla pentola con l’acqua di cottura delle verze, e cuocere circa 12-15 minuti, conviene sempre assaggiare prima di scolare.

Una volta cotti versare i pizzoccheri nella pentola con le verdure e riscaldare mescolando delicatamente, dopo un paio di minuti aggiungere lo stracchino vegano (io uso quello di soia), regolare di olio se necessario. A parte far saltare un po’ di pane grattugiato con cui cospargere la portata una volta impiattato.

Et voilà, semplice e veloce! Un piatto unico con cui affrontare le fredde giornate invernali; accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso, se gradite! Buon appetito!

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *