Cucina

Plum cake salato vegano

Questa ricettina nasce come idea per un pasto da asporto in un contesto in cui cucinare mi era impossibile; quindi è nato il Plum cake salato vegano. Lunga conservazione e ottimo per placare la fame.

Ingredienti:

  • 250 gr farina tipo 1 macinata a pietra biologica
  • 50 gr farina di ceci biologica
  • 1 bustina di cremor tartaro biologico
  • 50 gr di olio evo biologico
  • 230 gr bevanda vegetale al riso biologica
  • manciata di pomodori secchi biologici
  • una manciata di mix di semi (sesamo, girasole, lino, zucca) biologici
  • sale integrale a seconda dei gusti (io ne ho messo 1/4 di cucchiaino) biologico
  • foglie di basilico fresco biologico
  • due zucchine biologiche medie
  • mezza melanzana tonda biologica

Innanzi tutto ho messo in ammollo i pomodori secchi, io questa volta ho usato i datterini secchi e li ho lasciati in ammollo circa 25 minuti. Nel frattempo ho tagliato a fette sottili la zucchina e la melanzana per grigliarle.

Il mio obiettivo era quello di privare dell’acqua le verdure in modo da evitare che si creasse un ambiente umido all’interno del plum cake.

In una ciotola a parte ho mescolato le polveri, quindi le due farine e il cremor tartaro.

Dopo aver strizzato i pomodori e grigliato la verdura, ho tagliato a pezzettini pomodori, zucchine e melanzane; con coltello di ceramica il basilico fresco, ho aggiunto le verdure alle polveri.

A questo punto ho aggiunto olio e bevanda al riso e mescolato, quando il composto è diventato omogeneo ho aggiunto il sale.

Ho preriscaldato il forno a 180° statico, nel frattempo ho oleato la teglia e usato un filino di pan grattato sul fondo. Trasferito l’impasto nella teglia e infornato per 40/45 minuti.

Non ho fotografato la presentazione perché è stato conservato in un contenitore, ma il gusto era super!

Faccio un mea culpa per le verdure non stagionali, ma in questa occasione non potevo fare altrimenti. Sicuramente verrebbe squisito anche con il broccolo, ma non escludo che lo farò a breve! 😁

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *