Cucina

Secondo appuntamento: merende un po’ speciali!

Ecco che le mie meravigliose amiche mi hanno coinvolta nel secondo appuntamento: merende un po’ speciali!

Che si cucina questa volta?

Stavolta ho deciso che avrei usato proprio gli oli essenziali in preparazione, per ricordare gli aromi e le fragranze che i partecipanti avrebbero potuto annusare.

Vado direttamente con le ricettine salate.

Bignè di patate e olive profumate all’origano e limone

  • 2 patate grandi biologiche
  • 8 olive verdi denocciolate
  • 8 olive nere denocciolate
  • rametto di rosmarino
  • foglioline di basilico
  • sale qb
  • olio essenziale limone
  • olio essenziale origano
  • pangrattato biologico qb

Sbollentate le patate finché non diventano della consistenza adatta ad essere schiacciate. Sgocciolare le olive nere e verdi e tagliarle a pezzettini, assieme alle foglioline di basilico e rosmarino.

Una volta raffreddate e schiacciate le patate unire le olive, gli aromi, il sale e l’olio essenziale di origano; ne basteranno 2 gocce al massimo.

Formare le palline e inserirle in una teglia da forno antiaderente o placca rivestita di carta da forno. Passarle in forno ventilato a 180° circa 20 minuti, per la doratura servirsi del grill a massima temperatura.

Una volta ottenuta doratura e consistenza adeguata, capovolgerli e spennellare olio essenziale di limone con una leggera spolverata di pan grattato. Servirli freddi.

Farinata di ceci profumata all’arancio

  • 150 gr farina di ceci biologica
  • 400 ml acqua
  • 40 ml olio evo biologico
  • sale qb
  • rametto rosmarino
  • olio essenziale arancia

Schiumare la farina di ceci con l’acqua, lasciarla in ammollo per almeno 3 ore dopo averla mescolata bene togliendo tutti i grumi.

Passate le ore di riposo, schiumare un’ultima volta se necessario. Aggiungere olio evo e olio essenziale e mescolare.

Da ultimo aggiungere il rosmarino e il sale, se piace anche un pochino di pepe bianco.

Trasferire in teglia di almeno 30cm di diametro o 50cm di lunghezza se rettangolare.

Inserire in forno preriscaldato statico a massima temperatura 250° nella parte bassa per i primi 10/12 minuti, trasferire nella parte più alta per i successi 15 minuti e abbassare la temperatura a 200°. Sfornare a doratura ultimata.

Cestini di frolla al bergamotto e camomilla con crumble alla menta

Base:

  • 180 gr farina di riso biologica
  • 180 gr farina di grano saraceno bio
  • 25 gr maizena biologica
  • 120 gr burro di karitè e cocco bio
  • 120 gr zucchero di canna integrale bio
  • 60 gr infuso di camomilla bio
  • olio essenziale bergamotto

Crumble:

  • 40 gr farina di riso biologica
  • 60 gr farina di mandorle biologica
  • 40 gr burro di karitè/cocco biologico
  • 40 gr zucchero di canna grezzo
  • olio essenziale di mena piperita

Mescolare in una ciotola farina di riso, farina di grano saraceno, maizena e zucchero. Aggiungete il burro impastando

Da ultimo unire l’infuso di camomilla e l’olio essenziale al bergamotto impastare fino ad ottenere un panetto liscio, da lasciare riposare in frigo 30 minuti avvolto da pellicola.

Per il crumble mescolare farina di riso e farina di mandorle con lo zucchero, da ultimo aggiungere il burro lavorare gli ingredienti pochissimo con i polpastrelli per ottenere in modo da ottenere delle palline di frolla molto piccole.

Stendere la frolla con il mattarello e tagliarla della grandezza desiderata, usare degli stampi da muffins aiuta a tenere la forma in cottura ed evitare rotture.

Una volta creato il cestino aggiungere una marmellata, io ho usato la mia marmellata di ciliegie. E sopra la marmellata adagiare il crumble.

Preriscaldare il forno a 180° statico, cuocere per circa 35/40 minuti, controllando la doratura del crumble.

Tartufini limone, rosmarino e cacao

  • 100 ml latte di soia biologico
  • 100 ml latte riso mandorla biologico
  • 100 gr di cous cous biologico
  • 30 gr miele di acacia biologico
  • 40 gr di mandorle tritate
  • olio essenziale al limone
  • rametto di rosmarino
  • cacao in polvere biologico qb

Portare a bollore i due latti vegetali e versare il cous cous e l’olio essenziale di limone, avendo cura di coprire con un coperchio. Dopo una decina di minuti versa le mandorle precedentemente tritate grossolanamente.

Attesi altri 5 minuti, preparare a parte in una tazza un filo d’acqua calda in cui verseremo il cacao in polvere e il rosmarino tagliato a pezzettini molto piccoli, mescolare per togliere i grumi; da ultimo aggiungere il miele e mescolare ancora.

Versare gli ingredienti della tazza nel cous cous e attendere che si raffreddi il composto.

Dopodiché formare le palline e passarle nel cacao in modo da renderle dei tartufini.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *