Famiglia

Un mondo (o quasi) di magia

Questa notte a casa nostra passerà la Fatina dei dentini. Ormai è di casa da quando il grande ha iniziato a perdere i denti la misteriosa fata di notte passa a prendersi il dentino e lascia il soldino!

Tranne il primo … con quello c’è stato un incidente diplomatico in cui la collezionista seriale che c’è in me, ha scordato che, durante la pulizia dell’armadio, il legittimo proprietario del dentino fosse al suo fianco e vedendo una bustina trasparente con scritto il suo nome ha trovato dentro il cordone ombelicale ma soprattutto il dentino. Madre colta in fallo ha cercato di sviare la risposta con il classico scivolamento su piano inclinato ricoperto di olio …

Diciamo che non mi considero una mamma molto ‘magica’, non so bene perché … a casa nostra esiste solo Babbo Natale, la Fatina dei dentini e dall’anno scorso il Calmoniglio pasquale. Credo che dipenda da qualcosa di legato alla mia infanzia, a casa mia la Befana non è mai passata e anche a Pasqua non c’era il Calmoniglio. In effetti non potendo mangiare dolciumi o il cosiddetto ‘junk food’ i parenti non hanno mai sentito la necessità di inventare storie su una vecchina che mi portava buste di dolci che non avrei potuto mangiare. Tutto sommato la prendo come una protezione, in effetti mi proteggevo tantissimo da sola: ogni compleanno di compagno di scuola per me era una sofferenza non toccavo cibo, bevevo un po’ d’acqua ed eventualmente un succo di frutta, ma niente patatine o torta del festeggiato. La causa era l’acetone di cui soffrivo tantissimo e che oltre a farmi stare davvero male, mi costringeva a casa anche per delle settimane.

Quindi immagino che la causa principale della mancanza di magia elfica in casa mia, sia dovuta al mio passato. Ad essere onesta un po’ mi è dispiaciuto soprattutto dopo aver visto, negli ultimi anni, il moltiplicarsi di meravigliose porticine da cui elfi o fatine passano inosservati, o quei buffissimi video di genitori creativi spargere impronta di scarponi con la farina, per non parlare della creatività negli scherzi di elfi dispettosi (ricordo di aver riso come una pazza alla vista di una Elsa intrappolare in un blocco di ghiaccio un elfo malcapitato!).

Mio figlio maggiore sta iniziando a fare domande un po’ impegnative riguardo all’esistenza di Banno Natale, soprattutto dopo aver collegato l’esistenza della telecamera in soggiorno con la visione di quanto accade in quella stanza … sto già tremando in vista del periodo natalizio!          

Fortunatamente la mia sorella di cuore pensa a portare un po’ di magia nelle nostre vite, ed è grazie a lei che è arrivata Dentolina a regalare tanto stupore negli occhi lucenti dei miei figli quando controllano se ha lasciato il soldino e preso il dentino.

NB da allora ho nascosto la bustina dei dentini sotto un cumulo di cotone, dovrei averla scampata … per ora!

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *